Anelli alla pecorara

La ricetta di Rosaria di Cepagatti (Pescara)

In una padella versate un filo di olio, un pezzettino di sedano, una carota e un pezzo di cipolla tutto tagliato a dadini. Fate appassire e mettete la carne tagliata a dadini. Dopo averla fatta rosolare se volete sfumate con del vino bianco e aggiungete la passata di pomodoro. Lasciate cuocere per circa 20 minuti. In ultimo aggiungete il basilico.

Intanto in una ciotola versate le due farine, aggiungete il sale e amalgamate tutto con l’acqua. Versate l’impasto su un piano di lavoro e lavoratelo ancora un poco. Fate tanti cordoncini sottili, come per gli gnocchi e tagliateli ogni 8 cm circa. Arrotolate ciascun cordoncino intorno ad un dito e con l’indice e il pollice lavoratelo per sigillarlo formando un anello.

Tagliate quindi la melanzana, la zucchina e il peperone a dadini e friggete tutto in olio d’oliva. Salate leggermente e appena colorano un poco, facendole restare al dente, scolate le verdure su carta assorbente.

Lessate a questo punto gli anelli in acqua bollente salata per circa 5 minuti. Scolateli in una ciotola, conditeli con un poco di sugo, aggiungete un poco di ricotta e amalgamate il tutto. Versate le verdure fritte e versate altro sugo. Mescolate poco e aggiungete un poco di parmigiano. Impiattate schiacciando con lo schiacciapatate a fori larghi la ricotta sopra gli anelli e guarnite con le foglioline di basilico e dei fiorellini fatti con carote, zucchine e pomodori.