Bavette di grano arso alla poverella

La ricetta di Teddy di Brindisi

Amalgamate i tre tipi di farina e lavorate energicamente con l’aggiunta dell’acqua sino ad ottenere un composto omogeneo e compatto.

Con l’ausilio di una macchina per stendere la pasta realizzate le sfoglie (in dialetto “laine”) dello spessore di circa 2 mm che trafilerete con “la chitarra”. Necessita ovviamente l’uso del mattarello (in dialetto “laianaro”).

Fatele asciugare per circa un’ora in un ambiente né troppo caldo né troppo freddo.

Inserite in una casseruola i pomodorini tagliati a metà, i peperoni cornaletto tagliati ad anelli, l’aglio, l’olio ed il sale.

Lasciate appassire a fuoco molto lento per circa 15 minuti. Aggiungete quindi il peperoncino (se gradito) ed il basilico.

Cuocete la pasta in acqua bollente salata. Scolatela al dente.

Mantecate la pasta e terminate la cottura per 1 minuto.