Brik con tonno e patate

La ricetta di Tania di Cisterna di Latina

Preparate la pasta brik. Mescolate gli ingredienti stando attenti a non formare i grumi e lasciate riposare 1 ora a temperatura ambiente. Nel caso in cui si formassero dei grumi, potete filtrare l’impasto che deve rimanere semiliquido. Accendete una piastra, si può provare quella che si usa per fare le crepes. In un piccolo bicchiere mettete un po’ di olio e con un pennello da cucina spennellate la piastra. Con un altro pennello spennellate la piastra con il preparato di prima e rimuovete dal calore, quindi procedete con altre spennellate su tutta la larghezza della piastra. Mettete la piastra sul fuoco e aspettate che la pasta diventi bianca e quasi trasparente, quindi sollevate i bordi per staccarla e riponetela su un tovagliolo pulito. Continuate così fino a quando non si ottengono i fogli necessari.

Preparate la farcia, schiacciando le patate precedentemente lessate insieme al prezzemolo tritato, alla cipolla cruda e alle uova sode tagliato tutto a pezzetti fini e al tonno sgocciolato precedentemente. Salate e pepate a piacere.

Prendete quindi un foglio di pasta brik, farcitelo con un cucchiaio di composto e piegatelo come segue: ripiegate verso l’interno le quattro estremità del disco così da ottenere un quadrato. Piegate, quindi, il quadrato a metà nella diagonale così da formare un triangolo. Oppure utilizzate mezzo foglio di pasta brik, farcitelo sempre con un cucchiaio di composto e arrotolatelo semplicemente, quindi friggete come per i triangoli. Scolate su carta assorbente e servite.