Calamari ripieni e finocchi e arance

La ricetta di Vincenzo Bocciarelli

Calamari ripieni:

Pulite e lavate accuratamente i calamari sotto acqua corrente. Tritate i tentacoli, rosolateli in due cucchiai di olio, aggiungete del pomodoro pelato per dare un poco di colore e appena ristretto il tutto trasferitelo in una terrina.

Tostate il pangrattato in una padella unta d’olio arricchito di uva passa precedentemente fatta rinvenire in un po’ d’acqua e dei pinoli. Tritate il prezzemolo con l’aglio. Aggiungete il trito ai tentacoli rosolati, aggiungete anche il pangrattato tostato e mescolate il tutto.

Quindi salate e pepate il ripieno.

Aiutandovi con un cucchiaino, incominciate a ripienare le sacche dei calamari fino a trequarti.

Richiudete i calamari con lo stuzzicadenti e disponeteli in una teglia da forno.

Irrorateli con un bel giro d’olio e salateli. Mettete in forno a 200°C per circa 20 minuti.

A metà cottura, bagnate i calamari con il vino bianco.

Lasciate quindi freddare e tagliateli a rondelle.

 

Finocchi e arance:

Tagliate finemente il finocchio. Sbucciate l’arancia togliendo più possibile anche la parte bianca. Tagliatela quindi a fettine sottili.

Disponete i finocchi su un piatto, disponete sopra le fettine di arancia, aggiungete i pinoli e le mandorle, aromatizzate con qualche fogliolina di menta, salate e condite con dell’olio extravergine di oliva.