Cardi gratinati all’italiana

 La ricetta di Carla di Dalmine (Bergamo)

Per preparare i cardi gratinati iniziate con la pulizia del cardo: per prima cosa strofinatevi le mani con del succo di limone perché il cardo tende ad annerire e sporcare le dita, poi tagliate l’estremità del cespo e separate le singole costole eliminando le eventuali foglioline. Prendete una costola e, se risultasse estremamente grande o larga, tagliatela a metà nel senso della lunghezza.

Con un coltello, intaccate un’estremità e tirate dalla parte opposta per privarla dei filamenti, effettuate lo stesso procedimento anche dall’altra estremità. Tagliate quindi i cardi a pezzettini lunghi circa 10/15 cm e metteteli in una ciotola colma d’acqua, dove avrete spremuto il succo di un limone (procedimento che servirà per non farli annerire).

Quando avrete pulito e tagliato tutti i cardi sciacquateli e metteteli a cuocere in pentola a pressione con dell’acqua salata per circa 15 minuti, fino a quando saranno cotti, ma ancora sodi (potete anche lessarli in una pentola comune per circa 25/30 minuti).

Per la Besciamella:

  • 500 ml latte
  • 40 gr burro
  • 30 gr farina
  • sale e pepe q.b.
  • noce moscata q.b.

 

Preparate la besciamella.

Una volta cotti, scolate i cardi e lasciateli intiepidire. Imburrate e cospargete una teglia o una pirofila di 20 cm x 30 cm con il pangrattato e poi disponete sul suo fondo un primo strato di cardi lessati.

Cospargete il primo strato di cardi con metà parmigiano e poi con metà della besciamella. Procedete allo stesso modo formando il secondo strato e terminando con dei fiocchetti di burro in superficie. Infornate in forno già caldo a 200° per circa 30-40 minuti o fino a che la superficie della preparazione sarà ben dorata (a questo scopo, gli ultimi 5-10 minuti, potete anche utilizzare il grill del forno). Sfornate i cardi gratinati e lasciateli riposare 10 minuti prima di servirli.