Cartellate

La ricetta di Giulia di Bari

Disponete la farina a montagnola e fate una cunetta al centro. Inserite l’olio e impastate, poi inserite il vino e lavorate il composto fino ad ottenere una massa liscia e omogenea. Se risultasse troppo secca, aggiungete in proporzione vino e olio (es. mezzo bicchiere di olio e mezzo bicchiere di vino).
Dividete la pasta in panetti e stendete una sfoglia di 2 o 3 millimetri di spessore. Tagliate la sfoglia in strisce con una rotellina zigzagata. Unite i lembi di ciascuna striscia in modo da formare delle cunette di circa 2 cm di lunghezza, premendo bene con le dita. Chiudete la striscia con le cunette a forma di rosa, unendo le cunette tra di loro con la pressione delle dita. Lasciate seccare per un giorno. Fate riscaldare l’olio in una padella profonda e friggete le cartellate. Fatele scolare su carta assorbente a testa in giù. Scaldate il vincotto a bagnomaria. Bagnate le cartellate nel vincotto, facendo attenzione a farlo entrare nelle cunette in modo da riempirle. Decorate con codette colorate o, per i più golosi, con un ciuffo di panna spray. Al posto del vincotto potete immergerle nel miele caldo.