Ciambelle dolci di patate rosse e crescia con impasto di patate

La ricetta di Anna Lucia Santoni

 

Lessate le patate, scolatele e pelatele. Schiacciatele quindi finemente. Sciogliete il lievito in pochissima acqua e fate intiepidire il burro lasciandolo a temperatura ambiente. Mescolate tutti gli ingredienti e lasciate riposare un poco l’impasto ottenuto (circa 10-15 minuti). Formate delle ciambelle di diametro a piacere purché tutte uguali per poterne regolare al meglio la frittura. Lasciate lievitare fino al raddoppio del loro volume. Friggete quindi le ciambelle in olio o strutto bollenti. Scolatele rapidamente su carta assorbente. Passate le ciambelle ancora calde in abbondante zucchero semolato.

 

Lessate le patate, quindi scolatele e poi pelatele e schiacciatele finemente. Sciogliete lievito e zucchero in 50 gr d’acqua. Formate una fontana con la farina e mettete al centro il lievito sciolto e le patate schiacciate. Iniziate ad impastare aggiungendo acqua fino ad ottenere un impasto morbido ma non colloso. Aggiungete il sale sciolto in poca acqua. Aggiungete il burro o lo strutto ammorbiditi a crema e l’olio ed amalgamate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Lasciate lievitare l’impasto fatto ben coperto in un capace recipiente fino a raddoppio del volume. Stendete quindi l’impasto in una teglia. L’impasto steso dovrà essere alto circa 8 mm per poi crescere nella lievitazione e durante la cottura. Lasciate quindi lievitare una seconda volta perché si formi una bella alveolatura. Spennellate con una miscela di acqua e olio, sale e rosmarino tritato a polvere. Infornate a 200° C per circa 20 minuti, fino a doratura. Si può farcire con ciauscolo o altri affettati, formaggi oppure erbe e salsicce grigliate.