Crostata alla crema di limone

La ricetta di Tania di Cisterna di Latina

Preparate per prima cosa la crema. Versate le uova in una pentola capiente e sbattetele. Aggiungete lo zucchero e continuate a sbattere affinché non diventano spumosi. Mettete il composto a bagno maria aggiungendo i pezzetti di burro e il succo dei limoni. Mescolate la crema con un mestolo di legno fino a quando non si sarà addensata.

Quando si sarà addensata toglietela dal fuoco e lasciate che si raffreddi. Preparate intanto la pasta. Formate la classica fontana con la farina e aggiungete all’interno zucchero, un pizzico di sale, i tuorli, il burro morbido, le scorzette di limone per aromatizzare ed infine il lievito. Questo tipo di impasto può essere utilizzato subito. A questo punto quindi imburrate e infarinate uno stampo da crostata con un diametro di 25 cm e alto circa 3 cm. Stendete quindi la base in una sfoglia alta circa mezzo centimetro e foderate la tortiera. Premete il mattarello sui bordi della teglia per eliminare la pasta in eccesso. Fate aderire la pasta alle pareti della tortiera aiutandovi con le dita e farcite la crostata con la crema al limone ormai fredda, livellandola bene con il dorso di un cucchiaio. Stendete il resto della frolla e create le losanghe con cui decorare la crostata aiutandovi con un tagliapasta o con un coltello affilato. Coprite con un foglio di carta argentata e cuocete in forno a 180° C per 45 minuti, poi togliete la carta argentata e abbassate il forno a 160° C. lasciate cuocere per altri 15 minuti.