Filetti di pesce di lago con panatura agli aromi e insalata di baccalà

La ricetta di Miriam di Sarnico (Bergamo)

Filetti di pesce di lago con panatura agli aromi:

Passate i filetti di pesce nella farina bianca, poi nel latte e infine nella panatura che conterrà tutti gli aromi freschi o secchi che abbiamo a disposizione ben tritati (aglio, rosmarino, salvia, timo, origano, prezzemolo, scorza grattugiata di limone). Friggete come nostra abitudine in olio di arachide o burro chiarificato (cuoce meglio e non brucia perché è senza acqua). Scolate su carta assorbente, impiattate e salate. Servite subito con del succo di limone a piacere.

 

Insalata di baccalà:

Mettete il baccalà nell’acqua fredda e dall’ebollizione cuocete per circa 5-8 minuti. Assaggiate e se risultasse troppo “al dente” continuate la cottura per alcuni minuti. Lasciate raffreddare un momento e scolatelo dall’acqua. “Sfogliate” il baccalà senza usare il coltello privandolo delle lische. Mettete il pesce così sfogliato in una terrina provvista di coperchio e conditelo con sale, pepe bianco in abbondanza, prezzemolo e aglio tritato e abbondante olio extravergine di oliva. Lasciate il tutto coperto per alcune ore perché si insaporisca. Ottimo accompagnato da polentina morbida anche bianca.