Gnocchi con cozze vongole e cicoria

La ricetta di Santina di Gavorrano (Grosseto)

Mettete a spurgare le vongole dal giorno prima nell’acqua con del sale fino. Pulite le cozze, togliendo le incrostazioni dal guscio con un coltello o una ramina e strappando il bisso (barba) con le mani e tenetele in acqua. Lessate le patate con tutta la buccia, una volta cotte passatele subito. La buccia rimarrà nello schiacciapatate. In una spianatoia mettete la farina e il passato di patate. Impastate e formato il panetto fate dei rotoli da cui ricaverete gli gnocchi. In una ampia padella mettete due cucchiai d’olio, uno spicchio d’aglio e le vongole. Coprite con un coperchio e fatele aprire. Una volta aperte, toglietele dal loro guscio, filtrate la loro acqua di cottura e tenete da parte. Nella stessa padella, mettete due cucchiai d’olio, uno spicchio d’aglio, le cozze e fate lo stesso procedimento fatto con le vongole. Sempre nella stessa padella, mettete tre cucchiai d’olio, uno spicchio d’aglio, un peperoncino e quando soffrigge, aggiungete la cicoria. Appena incomincia ad appassire aggiungete le cozze e le vongole e metà della loro acqua di cottura.

Cuocete gli gnocchi a parte in acqua bollente salata. Appena salgono in superficie fateli cuocere per altri due minuti, scolateli per bene e aggiungeteli nella padella con le cozze, le vongole e la cicoria. Amalgamate il tutto e se dovessero risultare asciutti aggiungete un po’ di acqua di cottura delle cozze rimasta da parte. Serviteli caldi cospargendo con il prezzemolo.