Mostaccioli e torroncini

La ricetta di Maria Rita di Campobasso


 

Tostate le mandorle e tritatele in un mixer insieme alle bucce degli agrumi. Mettete la farina su di un piano da lavoro e formate una fontana al centro. Aggiungete le uova, lo zucchero, la cannella, il cacao, l’ammoniaca, le mandorle precedentemente tritate con le scorze degli agrumi, l’olio, il caffè, il vermut e il miele. Lavorate quindi fino a rendere l’impasto morbido e liscio. Stendete la pasta fino a raggiungere l’altezza di 1cm. Ricavate dei rombi con l’apposito coppapasta, adagiateli in una teglia ricoperta di carta forno e cuocete a 180° C per circa 10 minuti, poi lasciateli raffreddare. Nel frattempo sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e tuffateci dentro i mostaccioli uno per volta. Tirateli via con una forchetta e metteteli ad asciugare su di un foglio di carta da forno fin quando il cioccolato si rapprende.
 

In una capiente ciotola battete le uova con lo zucchero senza montarle. Aggiungete la vanillina e la frutta secca tritata, mischiate il tutto. A parte setacciate farina e lievito su una spianatoia e formate al centro dell’impasto una fontana. Versate il composto di uova preparato in precedenza. Impastate il tutto con le mani; quando il composto risulterà abbastanza omogeneo, formate dei filoncini lunghi10 -15 cm e alti 1-2 cm, che porrete su una teglia ricoperta di carta da forno. Spennellate con un po’ di latte e cospargeteli di zucchero a velo. Infornate a 180°C finché saranno dorati. Tagliateli ancora caldi in tanti piccoli rettangoli e immergeteli solo da un lato in cioccolato fondente fuso e lasciate asciugare.