Pasta al finocchietto

La ricetta di Giovanni di Bareggio (Milano)

Pulite, diliscate e tagliate a pezzi le sarde. Pulite e mondate poi i finocchietti, eliminando le parti più dure, lessandoli in acqua salata; una volta cotti, scolateli bene, tagliuzzateli su un tagliere e metteteli da parte, conservando l’acqua di cottura che servirà per cuocere la pasta. Mettete a rosolare in un tegame una cipolla affettata con un po’ d’olio e aggiungete i filetti di sarda; dopo qualche minuto, unite i pomodori e i finocchietti già cotti, aggiungendo sale e pepe e lasciate cuocere per 20 minuti circa. Intanto portate ad ebollizione l’acqua di cottura dei finocchietti e cuocete la pasta, e in una padella antiaderente tostate il pangrattato con un filo d’olio. Quando la pasta è al dente prendete una teglia da forno e formate degli strati di pasta, con il sugo, il finocchietto, il pangrattato e il formaggio grattugiato, ripetendo il procedimento fino alla fine; nell’ultimo strato aggiungete poi il formaggio grattugiato e il pangrattato. Fate gratinare in forno a 200° C per 10 minuti.