Pesche

La ricetta di Chiara Paccagnella (Caorle – Venezia)

In una terrina capiente unite le uova, lo zucchero, il burro tagliato a tocchetti sottili, il lievito, la vanillina, la scorza grattugiata di limone e la farina setacciata. Lavorate il composto con le mani finché raggiungete la consistenza della pasta frolla.

Create delle palline di pasta (circa 3-4 cm) e le disponete in una teglia ben distanziate le une dalle altre e le cucinate a 180° C in forno preriscaldato per 10-15 min.

Sfornate le palline che sono diventate delle cupolette e intanto ne infornate altre.

Scavate con un piccolo cucchiaino ogni cupoletta dalla parte piatta, raccogliendo in una ciotolina le briciole che ricavate. Imbevete ogni cupoletta bucata con un cucchiaino di alchermes mischiato al rum.

Alle briciole precedentemente tenute da parte, unite 2 -3 cucchiai di cacao amaro, 2 cucchiai di zucchero, rum e latte formando un composto cremoso ma non liquido, che sarà il ripieno della pesca. Riempite le cupolette con il composto, aggiungete una mandorla e unite 2 cupolette così da formare una pesca.

Alla fine la rotolate prima nell’alchermes per darle il colore rosato e infine nello zucchero per simulare la buccia vellutata.

Per decorazione potete mettere una fogliolina verde su ogni pesca.