Pomodori al riso con patate


Lavare e asciugare i pomodori. Tagliare il cappello del pomodoro e togliere con un cucchiaio la polpa interna mettendola in una ciotola. Salare leggermente l’interno del pomodoro e il cappello e scolarli capovolti su un piatto.

Fare a pezzetti la polpa di pomodoro togliendo la parte bianca più dura. Alla polpa aggiungere il riso, il sale, il pepe e gli aromi sminuzzati (il prezzemolo, il basilico, l’origano, il timo e la mentuccia). Aggiungere un filo di olio e mescolare per bene.
In un’altra ciotola tagliare le patate a tocchi. Aggiungere un filo d’olio, il sale, il pepe e il rosmarino.

In una teglia da forno unta con dell’olio mettere uno vicino all’altro i pomodori. Riempire ciascun pomodoro con il composto di riso, polpa e succo, non facendolo fuoriuscire. Deve arrivare a filo con il bordo del pomodoro, perché durante la cottura il riso si ingrossa. Coprire infine ciascun pomodoro con il relativo cappello.
Tra un pomodoro e l’altro incastrare le patate. Versare un poco di liquido di condimento delle patate e infornare il tutto a 200° per 45 minuti. I pomodori al riso saranno cotti quando il cappello sarà ben cotto e il riso non risulterà troppo duro.