“Pucce a llampa” e melanzane “strappate”

La ricetta di Teddy di Brindisi

Disponete la farina ed il sale in un contenitore che possa permettervi una lavorazione agevole. Agendo con le dita di una mano, effettuate un movimento circolare sul composto sino a renderlo omogeneo. Aggiungete l’acqua tiepida unitamente al lievito sciolto in precedenza, a metà lavorazione aggiungete l’olio. Lavorate energicamente sino ad ottenere una massa molto morbida.

Lasciate riposare per circa 15/20 minuti nello stesso contenitore coprendo il composto con una busta di plastica.

Formate delle palline di circa 100 gr e fatele lievitare per almeno 10 ore in un contenitore per pizzeria.

Nel frattempo portate il forno alla massima temperatura possibile accendendo anche il grill. Prendete le palline di pasta lievitata ed infarinatele con la semola, quindi schiacciatele ed adagiatele sulla leccarda nel forno. Attendete che il calore faccia la magia. La puccia si gonfierà sino quasi ad esplodere.

Potete quindi toglierle dal forno e mangiarle caldissime, servendole con melanzane stracciate.

Lavate ed asciugate le melanzane, praticate, con un coltello, due incisioni profonde su due lati della melanzana cercando di formare una “V”.

Inserite quindi all’interno tutti gli ingredienti tagliati a pezzetti piccoli, condendo con sale pepe ed olio. Adagiate le melanzane su di una leccarda e le inforniamo per circa 45 minuti a 180 °C. La cottura potrà variare a seconda della grandezza delle melanzane.

Una volta uscite dal forno le “Stappiamo” con una forchetta e le condiamo con olio extravergine di oliva.