Rigatoni alla genovese

La ricetta di Santina di Gavorrano (Grosseto)

Tagliate le cipolle a fette sottili e mettetele in un contenitore grande pieno d’acqua. In una pentola capiente con un po’ d’olio fate rosolare la carne fatta a pezzi, sfumate con un bicchiere di vino bianco. Prendete le cipolle dal contenitore con l’acqua e senza  strizzarle mettetele nella pentola con la carne, poi aggiungete: il pomodoro, un ciuffetto di prezzemolo, un pezzetto di carota e il sale grosso quanto basta. Fate cuocere a fuoco lento e con il coperchio per un’ora e mezzo girando di tanto in tanto, in modo che la cipolla si dissolva e diventi un sugo marrone denso. Una volta cotto il tutto, togliete la carne con un po’ di sugo e tenete al caldo. Lessate la pasta in acqua salata, scolatela e versatela nella pentola con il sugo di cipolle e amalgamate. Disponete poi la pasta in un piatto ovale e cospargere con formaggio grattugiato, e in fondo al piatto la carne che avevate messo da parte.