Tagliatelle terra e mare

La ricetta di Licia di Vinchiaturo (Campobasso)

Setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, poi formate un incavo nel centro e rompetevi, una alla volta, le uova che avremo tenuto a temperatura ambiente, aggiungete il sale. Mescolate le uova con una forchetta o con un cucchiaio, prendendo man mano la farina dai bordi;  lavorate poi con le mani tutta la farina che si trova sul piano di lavoro. Avvolgete dunque la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per circa 1 ora in un luogo fresco e asciutto. Dopo il riposo, la pasta fresca risulterà più morbida ed elastica: infarinate il piano di lavoro e dotatevi di un matterello. Continuate a lavorare con il mattarello, tenendo presente che la sfoglia dovrà avere uno spessore di circa 0,5 mm. Raggiunto il giusto spessore arrotolate la pasta su se stessa. Tagliate il rotolo in tante fettine che dovranno avere una  larghezza dai 5 ai 7 mm per le tagliatelle.

Mentre la pasta riposa preparate il condimento delle tagliatelle.

Per preparare il sugo usate una padella antiaderente grande, in modo da far saltare in padella la pasta insieme al condimento. Tagliate la cipolla a piccoli quadretti e falla soffriggere in padella con una buona quantità di olio d’oliva. Non appena la cipolla sarà leggermente dorata aggiungete le zucchine tagliate a dischetti e fatele andare, a fuoco moderato, mescolando e girandole spesso. La cottura delle zucchine è importante! Prima di aggiungere gli altri ingredienti, le zucchine devono aver acquistato un bel colore e devono diventare morbide. Aggiungete i pomodorini tagliati a pezzetti, mettete il coperchio alla padella e lasciare cuocere a fuoco lento (più o meno per 15-20 minuti), mescolando e controllando il grado di cottura di tanto in tanto. Mantenete il fuoco basso in quanto i pomodorini devono avere il tempo di cuocere lentamente e insaporirsi bene. Quando i pomodorini sembreranno quasi cotti e il sugo comincia ad amalgamarsi, è il momento di aggiungere i gamberetti. A questo punto, è possibile sfumare con un dito di vino bianco. Rimettete il coperchio e lasciare cuocere per altri 5 minuti. Togliete il coperchio, aggiustate di sale, aggiungete pepe nero e ultimate la cottura per qualche altro minuto. Nel caso aggiungere un filo d’olio d’oliva a fine cottura. Il sugo è pronto.

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua per la pasta. Scolate la pasta al dente e passatela in padella, a fuoco medio, dove ad attenderla c’è il gustoso e saporito condimento; fate saltare per un paio di minuti. Cospargete tutto con prezzemolo tritato e briciola di pane precedentemente tostata con olio in una differente padella.