Tonnarelli e Gamberoni rossi in crosta di guanciale

La ricetta di Gianluca di Maccarese (Roma)

Tonnarelli con zucchine, speck e gamberi rossi

Lavate e tagliate le zucchine, ricavandone solo la parte verde. Una volta ricavati i 4 lati, tagliateli a metà in modo da poter ottenere un taglio a julienne. Tagliate a julienne anche le fette di speck e fatele saltare in una padella in modo da renderle croccanti, unite le zucchine e continuate a farle saltare. Mentre attendete che si cuociano, sgusciate 12 gamberi e tagliateli per lungo in modo da arricciarsi con la cottura. Sgusciate anche i gamberi lasciati da parte, ma mantenendo solo la testa e la prima parte del carapace, così resta integro. Aggiungeteli tutti allo speck e alle zucchine, schiacciando la testa di quelli integri. Sfumate il tutto con il vino bianco e aggiungete del prezzemolo tritato. Cuocete la pasta in acqua bollente salata. Una volta terminata la cottura dei tonnarelli, scolateli e versateli in padella con il condimento. Mantecate con acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una cremina.

 

Gamberoni rossi in crosta di guanciale

Sgusciate completamente il corpo dei gamberoni lasciandone la testa, avvolgeteli con una fetta di guanciale ben tirata in modo da restare attaccata al gambero. Passateli nell’uovo e nel pangrattato 2 volte in modo da poter creare una crosticina croccante e friabile. Una volta fatto questo, posateli in una teglia con carta da forno e insaporite con del sale e del pepe ed un filo di olio extravergine d’oliva. Cuoceteli in forno già preriscaldato a 180° per 15 minuti.