Torta rustica alla verza e speck

La ricetta di Claudio di Ariccia (Roma)

Per pasta la pasta brisè:

  • 500 gr farina “00”
  • 250 gr burro morbido
  • 80 gr acqua fredda
  • sale q.b.

Lavorate assieme la farina e il burro freddo, aggiungendo poco a poco l’acqua e il sale, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per 15 minuti prima di utilizzarlo.

 

Per il ripieno:

  • 500 gr verza
  • 150 gr speck
  • 2 uova
  • 150 gr provola affumicata
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico di peperoncino tritato
  • olio extravergine di oliva q.b.

Nel frattempo tagliate finemente la verza e sbollentatela, quindi scolatela e ripassatela in una padella con aglio, olio e poco peperoncino.

Versate la verza in una terrina e fatela raffreddare. Quindi aggiungete lo speck a pezzetti, un uovo e la provola affumicata in pezzetti e mescolate accuratamente.

Prendete l’impasto dal frigorifero e dividetelo in due parti.

Stendete la prima parte con il mattarello fino ad ottenere la circonferenza della teglia da forno.

Foderate la teglia con carta da forno e adagiatevi la sfoglia di pasta con il ripieno.

Stendete anche la seconda porzione di pasta brisè e ricavate delle strisce che dovrete utilizzare per decorare la torta rustica come fosse una crostata. Sbattete l’uovo rimasto e spennellate la torta. Mettete in forno a 180° C per 40 minuti circa, controllando la cottura.