Vincisgrassi

La ricetta di Elisabetta di Jesi (Ancona)

 

 

Preparate un trito di sedano, carota e cipolla. Mettetelo in un tegame con dell’olio e fate rosolare un po’. Unite la pancetta a dadini e fatela rosolare insieme alla carne trita e la salsiccia sbriciolata. Fate insaporire il tutto e sfumate con il vino bianco secco mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete il concentrato, se necessario diluendolo con dell’acqua calda e fate andare a fuoco basso per 5 minuti. Aggiungete quindi i pomodori pelati che avrete passato,1 o 2 chiodi di garofano e salate. Fate cuocere lentamente per 1 ora circa. A fine cottura aggiungete il burro, che potreste anche unire con l’olio per il soffritto iniziale.

Preparate l’impasto per le lasagne.

Versate la farina su una spianatoia. Al centro aprite le uova, salate e cominciate a incorporare la farina. Continuate a impastare con le mani fino ad ottenere un panetto morbido e omogeneo.

Lasciatelo riposare per 30 minuti e nel frattempo preparate la besciamella.

In un tegame, possibilmente antiaderente, fate scaldare il latte, aggiungete il burro e fatelo sciogliere, poi iniziate a incorporare la farina setacciata mescolando bene con una frusta, finché non si addensa. Salate, pepate e aggiungete una grattata di noce moscata. Riprendete il panetto e realizzate tante sfoglie. Tagliatele in rettangoli e sbollentatele in acqua salata per qualche istante. Passatele quindi in acqua fredda. Scolatele stendendole su un canovaccio e tenetele da parte.

A questo punto prendete una pirofila da forno. Stendete sul fondo qualche cucchiaio di ragù insieme alla besciamella. Ponete sopra uno strato di lasagne, stendere altro ragù, ancora della besciamella e del parmigiano. Formate così i vari strati, fino all’ultimo che sarà costituito da ragù, besciamella e parmigiano. Fate riposare per circa 1 ora e poi cuocete in forno a 180 gradi per 40 minuti. I vincisgrassi si dovranno ben gratinare!!!